Pressofusione a camera calda

La pressofusione a camera calda può essere utilizzata con zinco, magnesio e altre leghe a basso punto di fusione utilizzando sia i nostri stampi di tecnologia proprietaria multi-slide sia quella standard. Il processo a camera calda è ideale per i metalli che non attaccano rapidamente né erodono crogioli, cilindri e pistoni in metallo.

Sequenza operativa del processo di pressofusione a camera calda standard

Lo stampo si chiude e il pistone sale, aprendo l'apertura e consentendo al metallo fuso di riempire il cilindro.

Quindi, lo stantuffo sigilla l'apertura, spingendo il metallo fuso attraverso il collo d'oca e l'ugello nella cavità dello stampo dove viene tenuto sotto pressione finché si solidifica, .

Lo stampo si apre e gli eventuali nuclei si ritirano. La fusione resta in una sola metà dello stampo dal lato espulsore. Lo stantuffo quindi ritorna consentendo al metallo fuso di fluire all'indietro attraverso l'ugello e il collo d'oca.

Il perno espulsore spinge la fusione fuori dallo stampo espulsore. Mentre lo stantuffo scopre il foro di riempimento, il metallo fuso scorre attraverso l'ingresso per rifornire il collo d'oca.

 

©2020 Dynacast. All rights reserved

Last updated 04.23.2020